Bandi INAIL - FIPIT 2015

Bandi INAIL - FIPIT 2015

E' stato approvato il Bando FIPIT 2015, esso consiste nell'erogazione fondi per le piccole e per le micro imprese per l'anno 2016.

Bando Fipit 2015Lo scopo del bando
Nel corso del 2015 si era discusso parecchio per quanto riguarda i finanziamenti che avrebbero dovuto riguardare ben tre tipi di imprese differenti tra di loro.
Esse sono quelle individuali, le piccole imprese e le micro imprese, che nel corso degli anni passati, oltre esser state colpite dalla crisi economica, sono aumentate per quanto riguarda la quantità .
Le varie imprese per le quali è stato istituito il bando, che dovranno operare nel settore terziario, potranno sfruttare questi finanziamenti per due scopi completamente differenti ma collegati tra di loro: il primo di essi consiste nel modernizzare le attrezzature che vengono utilizzate durante la fase produttiva e quello di controllo dei vari prodotti portati al termine.
Questo per il semplice fatto che, essendo il settore tecnologico sempre in evoluzione, le aziende potranno riuscire ad essere maggiormente produttive utilizzando le nuove apparecchiature che sono state realizzate e che appunto servono per agevolare le fasi di realizzazione di determinati prodotti.
Il secondo punto, molto importante e specificato nel bando, consiste nell'adottare delle misure di sicurezza che permettano, agli operai che lavorano in quella determinata azienda, di poter svolgere le proprie mansioni senza andare incontro a delle situazioni potenzialmente dannose che possono comportare delle conseguenze assai gravi, sia per i lavoratori che per i proprietari dell'azienda.
Grazie a tali finanziamenti, le aziende saranno maggiormente sicure ed eviteranno di essere la fonte principale di infortuni, permanenti e non, agli operai che lavorano in quell'azienda.

La graduatoria e gli importi
Il bando, disciplinato dall'articolo 11, comma 5, D.lgs. n. 81/2008 relativo alle norme di sicurezza e salute nell'ambito lavorativo, prevede un fondo massimo di venti milioni di euro, che dovranno essere suddivisi in province e regioni.
Le piccole aziende e micro imprese che operano nelle varie zone d'Italia potranno inoltrare la domanda di richiesta di finanziamento, il quale verrà  sottoposto ad una procedura di revisione e verrà  posta in una graduatoria.
Non tutte le aziende che operano nel settore terziario saranno in grado di poter usufruire del finanziamento previsto dal bando, in quanto la graduatoria verrà  stilata in base a ben due criteri.
Il primo di questi risulta essere il numero di dipendenti che operano nella suddetta azienda: maggiore sarà  il numero di risorse umane, cioè di lavoratori che offrono una prestazione continuativa per quell'azienda, maggiore sarà  la posizione che la stessa assumerà  nella graduatoria.
Il secondo criterio che verrà  preso in considerazione riguarda invece la gravità  degli eventuali infortuni che si sono verificati, nel corso del 2015, all'interno di quell'azienda.
Nella domanda bisogna infatti specificare la gravità  e frequenza degli infortuni, nonché le eventuali conseguenze che essi hanno avuto per gli operai.
Gli incidenti che sono accaduti nell'azienda verranno sottoposti ai vari controlli ed anche in questo caso, maggiore sarà  l'entità  dell'infortunio e la frequenza degli incidenti, maggiore sarà  il punteggio che, quella piccola impresa, assumerà  nella graduatoria.
Dall'unione di questi due indici nasce quindi il valore del punteggio che spetta a quella determinata azienda che invia la domanda per il finanziamento sulla sicurezza sul luogo di lavoro.
Pertanto, meno sicura sarà  quell'azienda, nella quale operano diversi operai e maggiore sarà  la frequenza degli incidenti, più elevato sarà  il punteggio che, quella determinata azienda riuscirà  ad ottenere nella graduatoria, con probabilità  maggiore di poter ottenere il finanziamento per migliorare il comparto tecnologico e della sicurezza di quella determinata azienda.

Le spese ammesse al bando e le soglie del bando
Nel bando vengono specificati diversi dati che renderanno maggiormente chiaro l'ammontare di denaro del quale disporrà  l'azienda che inoltra la domanda.
Il minimo del suddetto finanziamento sarà  pari a mille euro, mentre il massimo sarà  pari a cinquantamila euro: il finanziamento del bando coprirà  il sessantacinque percento dell'intero ammontare della spesa che quell'azienda deve sostenere per rendere moderna e maggiormente sicura la sua azienda.
Pertanto, su diecimila euro di spesa, il finanziamento sarà  pari a seimila cinquecento euro.
Nelle spese sono incluse tutte le spese che vengono reputate utili per fare in modo che, l'azienda, risulti essere maggiormente sicura.
Tra di esse sono incluse quelle per l'acquisto di nuovi impianti e macchinari che serviranno, a quella determinata azienda, per poter essere maggiormente veloce e moderna sotto il punto di vista produttivo nonché maggiormente sicura per quanto riguarda l'aspetto della salute dei vari dipendenti.
Le spese tecniche per la realizzazione del progetto, nonché quelle accessorie e tecniche, sono coperte dal finanziamento previsto dal bando FIPIT 2015.
Le aziende che devono inoltrare la domanda sono quindi tenute ad accompagnarle con un progetto dettagliato nel quale vengono spiegate le varie lavorazioni, ed eventuali acquisti, che dovranno essere effettuati per rendere moderna e sicura quell'azienda.
Inoltre, è importante sottolineare come, il progetto, deve essere accompagnato da una dichiarazione che attesti l'efficacia del suddetto progetto: essa deve essere effettuata dall'Organismo paritetico o ente Bilaterale che opera nel settore dell'azienda che ha inoltrato la domanda per il bando FIPIT 2015.
Inoltre, le aziende possono richiedere, in maniera anticipata, il cinquanta percento del finanziamento inserito nella domanda inoltrata, a patto che la stessa azienda occupi le posizioni utili in graduatoria per ricevere il finanziamento richiesto."

Case History

Quali prodotti e servizi mi garantiscono un margine migliore? Quali attività ...
IL CLIENTE: Azienda leader nello stampaggio di articoli in gomma per il ...

Come Trovarci

PROGETTO E SISTEMI

Sede Legale: Corso Francia, 85
10141 - Torino (Italy)

Sede Operativa: Via A. Volta, 26
10040 - Druento (TO)

P. IVA 10489540012

Tel.  (+39) 011/198.244.29

Fax  (+39) 011/198.354.75

info@progettoesistemi.it

News & Comunicati

Bandi INAIL - FIPIT 2015
E' stato approvato il Bando FIPIT 2015, esso ...
Auguri per un Buon Natale ed un Felice Anno Nuovo
    PROGETTO E SISTEMI augura un buon ...
Ambiente: Paesaggio e Pianificazione Paesaggistica
Arch. Lucio De Benedictis Il paesaggio è ...
Ambiente: Acqua e Suolo, beni da salvaguardare e bonificare
Negli ultimi anni, le tematiche ambientali hanno ...
Formazione attrezzature da lavoro:cosa cambia?
Dal 12/03/2015 cambiano le modalità per la ...
Inail: incentivi a fondo perduto sicurezza sul lavoro
Anche quest’anno l'Inail sostiene le imprese ...

Iscriviti alla nostra newsletter: