Sicurezza sul Lavoro

Dlgs 81/08 - DECRETO LEGISLATIVO 81/08 IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO

Se la tua Azienda è già avviata ed ha già un Piano di Sicurezza ma i tuoi fattori di rischio sono cambiati nel tempo, PROGETTO E SISTEMI si propone come tuo partner, ti offre consulenza e ti aiuta a studiare nuovi piani e nuove strategie da mettere in campo. Se non hai tempo per farlo affidati a noi, sapremo supportarti con le giuste competenze e con l'uso di strumenti e idee innovative.

La nostra attività di affiancamento è finalizzata alla valutazione del rischio in relazione alla affidabilità e alla funzionalità ed efficienza delle misure di prevenzione esistenti in azienda ed allo studio di un adeguato e performante piano di miglioramento che faccia dell'azienda un luogo sicuro ed affidabile.

Cerchiamo di intervenire sulla verifica delle conformità rispetto ai requisiti delle norme vigenti in tema di sicurezza ed igiene del lavoro Decreto Legislativo 81/08 e successivo Decreto Legislativo 106/09 di integrazione e modifica.

 

 


La nostra consulenza prevede lo svolgimento dei seguenti step:

  • definizione della struttura aziendale (organigramma)
  • organizzazione del Servizio di Prevenzione e Protezione
  • organizzazione del Servizio di Prevenzione e Protezione (definizione dei ruoli di responsabilità)
  • verifica adeguamenti alle normative in materia di sicurezza preesistenti il D.Lgs. 81/0
  • studio dei cicli produttivi aziendali per più accurata analisi dei fattori di rischio presenti
  • classificazione ed analisi dei pericoli e relativa stima dei rischi, elaborazione del documento preliminare (riservato)
  • formazione dei lavoratori
  • elaborazione delle procedure e del manuale di sicurezza

PROGETTO E SISTEMI offre servizi di Consulenza specifica in materia di Sicurezza sul Lavoro, Piani di Sicurezza sul lavoro, Piani Operativi di Sicurezza (POS), Piani di Evacuazione e Redazione del Documento Valutazione Rischi nei diversi settori di applicazione come l' esercizio di attività commerciali, attività industriali e/o produttive ad alto rischio, nel settore edilizio. La nostra metodologia prevede il continuo aggiornamento sugli sviluppi normativi e continuo e costante checkup della documentazione annuale.

Obbligo dvr documento valutazione rischi in azienda a tutela del lavoratoreD.V.R. - DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

Il DVR, o più propriamente Documento di Valutazione dei Rischi è una vera e propria relazione dei rischi presenti in Azienda riguardanti la salute dei Lavoratori, dichiarati in un apposito documento.
Rappresenta il compito per eccellenza del Datore di lavoro, in quanto non delegabile e corredato da data certa.
Il documento di valutazione dei rischi è obbligatorio per tutte le Aziende di qualsiasi settore, ha lo scopo di comprovare l'avvenuta valutazione dei rischi nell'ambito lavorativo ed è uno dei Documenti cardine del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

Il Documento di Valutazione dei Rischi dovrà riportare:

  • Elenco delle criticità associate ai rischi individuati
  • Descrizione delle misure di prevenzione adottate in relazione ai rischi individuati nei cicli lavorativi
  • Piano di miglioramento previsto attraverso il quale poter garantire costantemente una protezione dei lavoratori
  • Dichiarazione dei ruoli di Responsabilità

Obbligo D.V.R. per le Aziende con meno di 10 dipendenti (Procedure Standardizzate)

Dal 1 Giugno 2013 anche le aziende che occupano meno di 10 dipendenti dovranno dotarsi del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), elaborato secondo i criteri stabiliti dal Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81.

Le sanzioni previste per il mancato adeguamento

In caso di violazioni inerenti la stesura del DVR (Rif. Art. 55 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.) sono previste le seguenti sanzioni:

  • per omessa redazione del DVR, violazione Art. 29, c.1, l’arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.500 a € 6.400. La pena dell’arresto è estesa da 4 a 8 mesi nelle azienda a rischio di incidente rilevante e con l’esposizione a rischi biologici, cancerogeni/mutageni, di atmosfere esplosive, etc.

  • per incompleta redazione del DVR con omessa indicazione delle misure ritenute opportune al fine di garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza, misure di prevenzione e protezione, DPS, procedure sulle misure da adottare e distribuzione dei compiti e delle responsabilità, è prevista una ammenda da € 2.000 a € 4.000

  • Per incompleta redazione del DVR con omessa indicazione sulla relazione della valutazione di tutti i rischi, l’individuazione delle mansioni che espongono i lavoratori a rischi specifici o richiedono riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza ed adeguata formazione, è prevista una ammenda da € 1.000 a € 2.000.

La redazione e la presenza di un DVR a norma ed aggiornato in azienda si configura altresì come obbligo per l’accesso ad agevolazioni e benefici contributivi nel caso di particolari tipologie di assunzione.

PROGETTO E SISTEMI offre servizi di Consulenza specifica in materia di Sicurezza sul Lavoro, Piani di Sicurezza sul lavoro, piani Operativi di Sicurezza (POS), Piani di Evacuazione e Redazione del Documento Valutazione Rischi nei diversi settori di applicazione come l' esercizio di attività commerciali, attività industriali e/o produttive ad alto rischio, nel settore edilizio.
La nostra metodologia prevede il continuo aggiornamento sugli sviluppi normativi e continuo e costante checkup della documentazione annuale.

Azienda per corso di formazione sull sicurezza TorinoCORSI DI FORMAZIONE

La formazione e l'aggiornamento sulle nuove normative in ambito di sicurezza e salute sul lavoro, è uno dei punti cardine della prevenzione e protezione del D.Lgs 81/08 e dell'Accordo Stato Regione del 21 Dicembre 2011, che pone le sue fondamenta sulla crescita professionale e personale del lavoratore e di pari passo sulla crescita dell'organizzazione e della gestione delle aziende.

La nostra proposta è flessibile e sa adattarsi alle esigenze presenti nelle differenti realtà lavorative. I nostri corsi con esempi applicativi e casi concreti sono in grado di trasferire quel know-how frutto di una pluriennale esperienza in materia dei nostri professionisti; la trattazione favorisce il dibattito in aula e il confronto costruttivo.
Ogni corso è accompagnato da materiale didattico completo e guidato da docenti professionali e competenti, con rilascio di Attestato di Frequenza da Scuola di formazione accreditata dalla Regione Piemonte.
La nostra offerta è in grado di proporre progetti formativi, presso le aziende, fatti su misura per le singole organizzazioni.

 

In particolare:

CORSO DI FORMAZIONE PER RSPP - Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione - DATORE DI LAVORO

Il D.lgs. 81/08 e s.m.i. all'art. 34 del D.lgs. 81/08 definisce i contenuti e le modalità di espletamento del percorso formativo e dell'aggiornamento per il Datore di Lavoro che intende svolgere i compiti propri del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi.
Il Datore di Lavoro deve frequentare corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative svolte.
Il monte ore di formazione da frequentare è individuato in base al settore Ateco 2002 di appartenenza.

  • BASSO: 16 ore
  • MEDIO: 32 ore
  • ALTO: 48 ore

CORSO DI AGGIORNAMENTO:

L'Accordo Stato-Regioni prevede l'aggiornamento quinquennale (cinque anni a decorrere dalla data di pubblicazione dell'Accordo) e ha una durata, modulata in relazione ai tre livelli di rischio, individuata come segue:

  • BASSO: 6 ore
  • MEDIO: 10 ore
  • ALTO: 14 ore

FORMAZIONE PER DIRIGENTI E PREPOSTI:

Il D.lgs. 81/08 e s.m.i. rafforza il concetto di formazione e informazione per i Preposti all'art. 37 punto 7, in cui si specifica che "i dirigenti e i Preposti ricevono a cura del Datore di Lavoro un'adeguata e specifica formazione e aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di sicurezza e salute del lavoro".
L'Accordo del 21 Dicembre 2011 raggiunto nella Conferenza Stato-Regioni stabilisce che la formazione del preposto, così come definito dall'art. 2, comma 1, lettera e) del D.lgs. 81/08, deve comprendere quella per i lavoratori e deve essere integrata da una formazione particolare, in relazione ai compiti dal lui esercitati in materia di sicurezza e salute sul lavoro.
Il corso ha una durata minima di 8 ore.

CORSO DI AGGIORNAMENTO:

L'Accordo Stato-Regioni prevede l'aggiornamento quinquennale, con durata minima di 6 ore, in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Corso formazione primo soccorso lavoratori dipendenti TorinoCORSO DI FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO:

Il D.Lgs. 81/08 e s.m.i. obbliga i datori di lavoro a designare preventivamente i lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di primo soccorso. I lavoratori incaricati, responsabili o addetti, devono ricevere un'adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico.
I criteri di tale formazione sono contenuti negli allegati 3 e 4 del Decreto Ministeriale 388 del 15 luglio 2003 e variano a seconda del gruppo di appartenenza dell’azienda dal punto di vista infortunistico.

I Corsi sono suddivisi in base al gruppo infortunistico di appartenenza dell'azienda Decreto n. 388 del 15 Luglio 2003:

  • GRUPPO INFORTUNISTICO B/C: due incontri della durata complessiva di 12 ore.
  • GRUPPO INFORTUNISTICO A: due incontri della durata complessiva di 16 ore.

CORSO DI AGGIORNAMENTO:

Il corso di aggiornamento per responsabili ed addetti al primo soccorso già formati, consiste in un incontro della durata di 4 ore per le aziende appartenenti al gruppo infortunistico B o C, e di un incontro della durata di 6 ore per le aziende appartenenti al gruppo infortunistico A.
Il corso di aggiornamento è obbligatorio e va ripetuto con cadenza triennale.

FORMAZIONE ED INFORMAZIONE LAVORATORI

L’art. 37 del D. Lgs. 81/08 prevede che il datore di lavoro provveda alla formazione di tutti i suoi dipendenti, secondo i contenuti e la durata previsti dall’accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori sanciti dalla Conferenza Stato Regioni del 21 Dicembre 201.
In particolare, l’accordo prevede che la formazione sulla sicurezza dei lavoratori abbia durata variabile in funzione del settore di appartenenza dell’azienda e sia composta da un modulo di carattere "generale" e un modulo di carattere "specifico".

Per tutti i settori la formazione "generale" ha durata di 4 ore e si pone l’obiettivo di formare i lavoratori in merito ai concetti generali di prevenzione e sicurezza sul lavoro. Per completare il percorso formativo, tutti i lavoratori necessiteranno di una formazione aggiuntiva, ad integrazione di questo corso di formazione, specifica e a seconda del livello di rischio dell'attività.

CORSO FORMAZIONE GENERALE LAVORATORI

  • PARTE GENERALE (4 ORE) rivolta a tutti i lavoratori di tutti i settori che non possono vantare un credito formativo pregresso

  • PARTE SPECIFICA suddivisa in tre livelli di rischio:

    • RISCHIO BASSO - 4 ORE
    • RISCHIO MEDIO - 8 ORE
    • RISCHIO ALTO - 12 ORE

 

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI


Case History

Quali prodotti e servizi mi garantiscono un margine migliore? Quali attività ...
IL CLIENTE: Azienda leader nello stampaggio di articoli in gomma per il ...

Come Trovarci

PROGETTO E SISTEMI

Sede Legale: Corso Francia, 85
10141 - Torino (Italy)

Sede Operativa: Via A. Volta, 26
10040 - Druento (TO)

P. IVA 10489540012

Tel.  (+39) 011/198.244.29

Fax  (+39) 011/198.354.75

info@progettoesistemi.it

News & Comunicati

Bandi INAIL - FIPIT 2015
E' stato approvato il Bando FIPIT 2015, esso ...
Auguri per un Buon Natale ed un Felice Anno Nuovo
    PROGETTO E SISTEMI augura un buon ...
Ambiente: Paesaggio e Pianificazione Paesaggistica
Arch. Lucio De Benedictis Il paesaggio è ...
Ambiente: Acqua e Suolo, beni da salvaguardare e bonificare
Negli ultimi anni, le tematiche ambientali hanno ...
Formazione attrezzature da lavoro:cosa cambia?
Dal 12/03/2015 cambiano le modalità per la ...
Inail: incentivi a fondo perduto sicurezza sul lavoro
Anche quest’anno l'Inail sostiene le imprese ...

Iscriviti alla nostra newsletter: